La Preistoria della Sardegna è caratterizzata da un articolato processo culturale che nella sfera artistica si mostra tutt’altro che “silenzioso”. E’ infatti carico di simboli e raffigurazioni legati all’uomo e alla natura, che lasciano trasparire le concezioni religiose che animavano le più antiche comunità sarde. L’arte quindi si manifesta in quello che in ambito preistorico è il suo ruolo principale, di trasmissione e gestione del pensiero spirituale e religioso. Il presente studio ha evidenziato come nell’arte prenuragica la figura umana sia spesso affiancata da animali e talvolta trasformata con l’aggiunta di caratteri teriomorfi. Questi personaggi mascherati, questi sciamani (?) ci parlano di credenze e rituali in cui l’uomo e la natura vivevano in simbiosi sia nella vita che nella morte. L’uomo nel viaggio verso l’aldilà dopo la morte ha accanto degli animali; in alcuni casi assume sembianze animali. Tali raffigurazioni sottolineano un ruolo dell’animale nei riti di passaggio.

Uomini e “mostri” nell’arte preistorica sarda / Melis, Maria Grazia. - In: ALMANACCO GALLURESE. - 14:(2006), pp. 47-52.

Uomini e “mostri” nell’arte preistorica sarda

MELIS, Maria Grazia
2006

Abstract

La Preistoria della Sardegna è caratterizzata da un articolato processo culturale che nella sfera artistica si mostra tutt’altro che “silenzioso”. E’ infatti carico di simboli e raffigurazioni legati all’uomo e alla natura, che lasciano trasparire le concezioni religiose che animavano le più antiche comunità sarde. L’arte quindi si manifesta in quello che in ambito preistorico è il suo ruolo principale, di trasmissione e gestione del pensiero spirituale e religioso. Il presente studio ha evidenziato come nell’arte prenuragica la figura umana sia spesso affiancata da animali e talvolta trasformata con l’aggiunta di caratteri teriomorfi. Questi personaggi mascherati, questi sciamani (?) ci parlano di credenze e rituali in cui l’uomo e la natura vivevano in simbiosi sia nella vita che nella morte. L’uomo nel viaggio verso l’aldilà dopo la morte ha accanto degli animali; in alcuni casi assume sembianze animali. Tali raffigurazioni sottolineano un ruolo dell’animale nei riti di passaggio.
Uomini e “mostri” nell’arte preistorica sarda / Melis, Maria Grazia. - In: ALMANACCO GALLURESE. - 14:(2006), pp. 47-52.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/78337
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact