Le convivenze di fatto tra diritto e politica