Com’è noto, con il termine di “Neogeography”, "nuova geografia", si intende normalmente un insieme di tecniche e strumenti che, pur non rientrando nel campo dei più tradizionali sistemi informativi geografici permettono, a utenti non esperti, di creare e utilizzare proprie mappe combinando elementi di un set esistente in rete (Turner, 2006, p. 2). Con l'evoluzione del World Wide Web, si assiste infatti alla nascita del web 2.0 il quale ha dato accesso a siti che utilizzano la tecnologia al di là delle pagine statiche delle precedenti versioni e che partecipano alla creazione dei contenuti sui social network, blog, wiki e dei siti di condivisione. Questo lavoro, dopo alcune considerazioni sull’utilizzo del web 2.0 in campo ambientale, esamina la possibilità di realizzare un percorso di turismo virtuale sull’isola Piana, una zona con alta potenzialità ambientale situata nella Sardegna nord-occidentale, difficilmente accessibile ai visitatori in quanto privata. Vengono utilizzate tecniche di ricostruzione 3D come multiview, la visione omnidirezionale basata su immagini panoramiche integrate con tecnologie GIS.

“Neogeography” e virtualizzazione del territorio. Un caso di studio / Brundu B. - In: BOLLETTINO DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CARTOGRAFIA. - ISSN 0044-9733. - 147:(2013), pp. 67-78.

“Neogeography” e virtualizzazione del territorio. Un caso di studio

BRUNDU, Brunella
2013

Abstract

Com’è noto, con il termine di “Neogeography”, "nuova geografia", si intende normalmente un insieme di tecniche e strumenti che, pur non rientrando nel campo dei più tradizionali sistemi informativi geografici permettono, a utenti non esperti, di creare e utilizzare proprie mappe combinando elementi di un set esistente in rete (Turner, 2006, p. 2). Con l'evoluzione del World Wide Web, si assiste infatti alla nascita del web 2.0 il quale ha dato accesso a siti che utilizzano la tecnologia al di là delle pagine statiche delle precedenti versioni e che partecipano alla creazione dei contenuti sui social network, blog, wiki e dei siti di condivisione. Questo lavoro, dopo alcune considerazioni sull’utilizzo del web 2.0 in campo ambientale, esamina la possibilità di realizzare un percorso di turismo virtuale sull’isola Piana, una zona con alta potenzialità ambientale situata nella Sardegna nord-occidentale, difficilmente accessibile ai visitatori in quanto privata. Vengono utilizzate tecniche di ricostruzione 3D come multiview, la visione omnidirezionale basata su immagini panoramiche integrate con tecnologie GIS.
“Neogeography” e virtualizzazione del territorio. Un caso di studio / Brundu B. - In: BOLLETTINO DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CARTOGRAFIA. - ISSN 0044-9733. - 147:(2013), pp. 67-78.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/82011
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact