Il sarcofago inscritto di Iulia Severa, ritrovato a Porto Torres, è tra i più antichi esemplari sardi: realizzato in marmo attorno alla metà del II secolo, è di indubbia originalità per un impaginato decorativo che non trova confronti puntuali in seno alla grande produzione urbana. E' stato forse scolpito in una bottega della colonia di Turris Libisonis utilizzando un blocco di marmo di importazione.

Il sarcofago di Iulia Severa da Porto Torres / Teatini, Alessandro; Ibba, Antonio. - In: ANNALI DELLA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA. - ISSN 1125-8713. - N.S. XXIV (VOL. LXI):(2007), pp. 145-159.

Il sarcofago di Iulia Severa da Porto Torres

TEATINI, Alessandro;
2007

Abstract

Il sarcofago inscritto di Iulia Severa, ritrovato a Porto Torres, è tra i più antichi esemplari sardi: realizzato in marmo attorno alla metà del II secolo, è di indubbia originalità per un impaginato decorativo che non trova confronti puntuali in seno alla grande produzione urbana. E' stato forse scolpito in una bottega della colonia di Turris Libisonis utilizzando un blocco di marmo di importazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/81503
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact