L'emergenza davanti alla Corte costituzionale