Il traduttore designato ex art.268 c.p.p. per la trascrizione di comunicazioni in lingua straniera non può svolgere,per in compatibilità, le funzioni di interprete nello stesso procedimento