Si presenta qui la classificazione tipologica dei materiali protostorici rinvenuti presso la tomba di giganti di Iloi 2 - Sedilo (OR) nel corso delle campagne di scavo 1987-1990. Tenendo come riferimento esperienze metodologiche ormai ampiamente sperimentate e acquisite a livello nazionale e rielaborate in anni recenti secondo le necessità e le caratteristiche della produzione nuragica si procede all'analisi dello specifico contesto, a carattere funerario e che riflette una lunga frequentazione del monumento e delle sue adiacenze.Le classi in cui il materiale è organizzato sono ventuno; per la ceramica si procede dalle forme aperte alle forme chiuse e dalle semplici alle complesse (classi 1-11), seguono i fondi (12), gli elementi di prensione (13-16), i frammenti che presentino motivi decorativi (17), la ceramica non vascolare (18), la litica (19), il bronzo (20) e l'ambra (21). Si tratta di poco più di 1200 elementi disegnati il cui stato di notevole frammentarietà ha imposto che i campi di variabilità dei tipi fossero definiti in misura piuttosto ampia, volta ad includere il maggior numero di elementi.

Tipologia dei materiali protostorici dalla tomba di giganti Iloi 2 (Sedilo-OR)4.1:(2003), pp. 150-233.

Tipologia dei materiali protostorici dalla tomba di giganti Iloi 2 (Sedilo-OR)

Bagella, Stefania
2003

Abstract

Si presenta qui la classificazione tipologica dei materiali protostorici rinvenuti presso la tomba di giganti di Iloi 2 - Sedilo (OR) nel corso delle campagne di scavo 1987-1990. Tenendo come riferimento esperienze metodologiche ormai ampiamente sperimentate e acquisite a livello nazionale e rielaborate in anni recenti secondo le necessità e le caratteristiche della produzione nuragica si procede all'analisi dello specifico contesto, a carattere funerario e che riflette una lunga frequentazione del monumento e delle sue adiacenze.Le classi in cui il materiale è organizzato sono ventuno; per la ceramica si procede dalle forme aperte alle forme chiuse e dalle semplici alle complesse (classi 1-11), seguono i fondi (12), gli elementi di prensione (13-16), i frammenti che presentino motivi decorativi (17), la ceramica non vascolare (18), la litica (19), il bronzo (20) e l'ambra (21). Si tratta di poco più di 1200 elementi disegnati il cui stato di notevole frammentarietà ha imposto che i campi di variabilità dei tipi fossero definiti in misura piuttosto ampia, volta ad includere il maggior numero di elementi.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bagella_S_Tipologia_dei_materiali_protostorici.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 2.56 MB
Formato Adobe PDF
2.56 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/261830
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact