Nora, la più antica città della Sardegna, sorse ai piedi d'un promontorio lungo la costa sud occidentale. Iniziati nel 1952, gli scavi hanno messo in luce le sue varie fasi. Dei fenici, che la fondarono entro l'VIII secolo a.C., ci restano numerosi cocci ed un'anfora, mentre il periodo punico è testimoniato dai ruderi di massicce mura, un tempio dedicato a Tanit, un tophet e tombe a camera. Molto più ricche le tracce di Roma con una "domus" dove si ammirarono mosaici del III e IV secolo d.c., quattro edifici termali, l'acquedotto, il teatro, il foro ed un piccolo anfiteatro. La vita continuò sotto i vandali ed i bizantini e s'interruppe dopo oltre 15 secoli quando gli arabi si fecero vivi nella nostra isola.

Archeologia in riva al mare / Zucca, Raimondo. - 45:aprile-maggio(1993).

Archeologia in riva al mare

Zucca, Raimondo
1993

Abstract

Nora, la più antica città della Sardegna, sorse ai piedi d'un promontorio lungo la costa sud occidentale. Iniziati nel 1952, gli scavi hanno messo in luce le sue varie fasi. Dei fenici, che la fondarono entro l'VIII secolo a.C., ci restano numerosi cocci ed un'anfora, mentre il periodo punico è testimoniato dai ruderi di massicce mura, un tempio dedicato a Tanit, un tophet e tombe a camera. Molto più ricche le tracce di Roma con una "domus" dove si ammirarono mosaici del III e IV secolo d.c., quattro edifici termali, l'acquedotto, il teatro, il foro ed un piccolo anfiteatro. La vita continuò sotto i vandali ed i bizantini e s'interruppe dopo oltre 15 secoli quando gli arabi si fecero vivi nella nostra isola.
Archeologia in riva al mare / Zucca, Raimondo. - 45:aprile-maggio(1993).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Zucca_R_Archeologia_in_riva_al.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 1.48 MB
Formato Adobe PDF
1.48 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/261462
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact