Negli ultimi decenni, si è assistito a uno sviluppo nel modo di percepire e studiare gli eventi correlati alla Prima Guerra Mondiale, e nuovi slanci e prospettive sono stati forniti anche dall’archeologia. Il filone di ricerche dell’archeologia della Grande Guerra mira infatti ad analizzare le dinamiche di formazione del warscape (cioè il paesaggio di guerra) e il suo impatto sul territorio attraverso metodologie proprie della ricerca archeologica. L’attività di ricerca svolta in questo ambito dall’Università degli Studi di Padova negli ultimi vent’anni ha interessato il fronte prealpino italiano. Nello specifico, questo contributo presenta i risultati ottenuti nell’indagine multidisciplinare della linea difensiva austro-ungarica Winterstellung sull’Altopiano dei Sette Comuni (VI). Il passaggio di questa linea trincerata impattò significativamente sulle preesistenze archeologiche, sconvolgendone i depositi. Verranno qui presentanti i dati dello scavo stratigrafico di un tratto di linea trincerata e dell’emiscavo di due buche di bomba che hanno permesso di mettere in luce le dinamiche post-deposizionali obliterative naturali e le bonifiche antropiche che hanno interessato le evidenze belliche a partire dalla fine del conflitto.

20 anni al fronte: indagini archeologiche della e attraverso la Grande Guerra sugli Altopiani Veneto-Trentini / Magnini, Luigi; Rovera, Giulia; De Guio, Armando; Marra, Andrea. - In: ARCHEOLOGIA POSTMEDIEVALE. - ISSN 1592-5935. - 22:(2020), pp. 47-56.

20 anni al fronte: indagini archeologiche della e attraverso la Grande Guerra sugli Altopiani Veneto-Trentini

Luigi Magnini
;
2020

Abstract

Negli ultimi decenni, si è assistito a uno sviluppo nel modo di percepire e studiare gli eventi correlati alla Prima Guerra Mondiale, e nuovi slanci e prospettive sono stati forniti anche dall’archeologia. Il filone di ricerche dell’archeologia della Grande Guerra mira infatti ad analizzare le dinamiche di formazione del warscape (cioè il paesaggio di guerra) e il suo impatto sul territorio attraverso metodologie proprie della ricerca archeologica. L’attività di ricerca svolta in questo ambito dall’Università degli Studi di Padova negli ultimi vent’anni ha interessato il fronte prealpino italiano. Nello specifico, questo contributo presenta i risultati ottenuti nell’indagine multidisciplinare della linea difensiva austro-ungarica Winterstellung sull’Altopiano dei Sette Comuni (VI). Il passaggio di questa linea trincerata impattò significativamente sulle preesistenze archeologiche, sconvolgendone i depositi. Verranno qui presentanti i dati dello scavo stratigrafico di un tratto di linea trincerata e dell’emiscavo di due buche di bomba che hanno permesso di mettere in luce le dinamiche post-deposizionali obliterative naturali e le bonifiche antropiche che hanno interessato le evidenze belliche a partire dalla fine del conflitto.
20 anni al fronte: indagini archeologiche della e attraverso la Grande Guerra sugli Altopiani Veneto-Trentini / Magnini, Luigi; Rovera, Giulia; De Guio, Armando; Marra, Andrea. - In: ARCHEOLOGIA POSTMEDIEVALE. - ISSN 1592-5935. - 22:(2020), pp. 47-56.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/240076
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact