La sorellanza come strategia narrativa