A distanza di un anno dall'entrata in vigore del primo regolamento in Italia sui criteri ambientali minimi negli appalti pubblici, si analizzano le differenze del nuovo regolamento emanato a gennaio 2017. Attraverso un'analisi comparata, si tenta di capire quali innovazioni abbia introdotto la nuova versione e se, effettivamente, vi siano le condizioni per cambiare passo nel settore delle costruzioni, a partire dal ruolo del progettista

CAMbiamenti. I nuovi Criteri Ambientali Minimi sono un reale strumento di crescita per la progettazione? / MONSÙ SCOLARO, Antonello. - In: THE NEXT BUILDING. - ISSN 2465-3063. - 2:(2017), pp. 53-59.

CAMbiamenti. I nuovi Criteri Ambientali Minimi sono un reale strumento di crescita per la progettazione?

MONSÙ SCOLARO, Antonello
2017

Abstract

A distanza di un anno dall'entrata in vigore del primo regolamento in Italia sui criteri ambientali minimi negli appalti pubblici, si analizzano le differenze del nuovo regolamento emanato a gennaio 2017. Attraverso un'analisi comparata, si tenta di capire quali innovazioni abbia introdotto la nuova versione e se, effettivamente, vi siano le condizioni per cambiare passo nel settore delle costruzioni, a partire dal ruolo del progettista
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/179295
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact