Stato e cittadino: il dovere della correttezza reciproca