Gli Autori analizzano le complicanze osservate in una casisitica di 68 pazienti affetti da alluce valgo e operati di osteotomia distale del primo metatarso secondo Bosch. Si sottolinea che la maggior parte di queste, a carattere locale, precosi o tardive, risultano correlate alla tipologia dell'intervento ed ale caratteristiche trofiche dell'osso. Nell'ambito della qualità dei risultati la rivisitazione dei pazienti con punteggio inferiore al buono offre a considerare sia una percentuale di fallimenti ( 10,3% ) sovrapponibile a quella riportata in altre casistiche che altre due classi di risultati: insuccesso parziale e border-line. Per queste si sollecita una più attenta riflessione nei tre tempi che caratterizzano l'iter terapeutico delle deformità ( preoperatorio, tecnica chirurgica , procedure post-chirurgiche) così da garantire il risultato ottimale.In particolare vengono indicati alcuni parametri che possono controindicare questo intervento o che possono suggerire delle procedure chirurgiche particolari o aggiuntive: l'età avanzata , l'elevata gravità del valgismo, l'instabilità della I MF , il tipodi formula metatarsale, l'orientamento della rima osteotomica.

Complicanze dell’osteotomia distale del primo metatarso secondo Bosch nella terapia dell’alluce valgo . “Chirurgia del Piede”. 2005 / ZIRATTU G; ZIRATTU F; FADDA M; MANCONI B; MANUNTA A; FRANCO B.. - In: CHIRURGIA DEL PIEDE. - ISSN 1827-1790. - 30:1(2006), pp. 31-35.

Complicanze dell’osteotomia distale del primo metatarso secondo Bosch nella terapia dell’alluce valgo . “Chirurgia del Piede”. 2005.

FADDA, Mario Alberto;MANUNTA, Andrea Fabio;
2006

Abstract

Gli Autori analizzano le complicanze osservate in una casisitica di 68 pazienti affetti da alluce valgo e operati di osteotomia distale del primo metatarso secondo Bosch. Si sottolinea che la maggior parte di queste, a carattere locale, precosi o tardive, risultano correlate alla tipologia dell'intervento ed ale caratteristiche trofiche dell'osso. Nell'ambito della qualità dei risultati la rivisitazione dei pazienti con punteggio inferiore al buono offre a considerare sia una percentuale di fallimenti ( 10,3% ) sovrapponibile a quella riportata in altre casistiche che altre due classi di risultati: insuccesso parziale e border-line. Per queste si sollecita una più attenta riflessione nei tre tempi che caratterizzano l'iter terapeutico delle deformità ( preoperatorio, tecnica chirurgica , procedure post-chirurgiche) così da garantire il risultato ottimale.In particolare vengono indicati alcuni parametri che possono controindicare questo intervento o che possono suggerire delle procedure chirurgiche particolari o aggiuntive: l'età avanzata , l'elevata gravità del valgismo, l'instabilità della I MF , il tipodi formula metatarsale, l'orientamento della rima osteotomica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/140739
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact