Gli Autori riportano un raro caso di rottura spontanea contemporanea e bilaterale del tendine di Achille in un paziente di 53 anni in terapia corticosteroidea cronica per sclerosi multipla e costretto per 10 giorni ad assumere Levofloxacina per un ascesso dentario. Dopo l'intervento di tenorraffia termino-terminale eseguito in tempi differenti ed il necessario periodo di immobilizzazione, la rieducazione funzionale ha permesso di raggiungere la completa guarigione. Dall'analisi ultrastrutturale è emersa la presenza di ipocellularità, con aree di necrosi e di fibrosi alternate ad areee di ipovascolarizzazione. aumento della matrice non collagenica extracellilare, degenerazione lipoidea, riduzione del diametro delle fibrille ed un aumento della distanza tra le fibre collagene. Gli Autori prospettano come meccanismo patogenetico della rottura improvvisa e bilaterale del tendine un processo degenerativo cronico nel quale la terapia con Levofloxacina accelera i fenomeni vascolari di natura ischemica e consigliano di non associare antibiotici dell classe dei fluorochinolonici in quei pazienti obbligati a lunghi periodi di terapia con corticosteroidi

Osservazioni su un raro caso di rottura bilaterale e simultanea del tendine di Achille dopo terapia con Levofloxacina / FADDA M; PIRAS S; MANUNTA A; ZIRATTU G.. - In: CHIRURGIA DEL PIEDE. - ISSN 1827-1790. - 30:1(2006), pp. 37-40.

Osservazioni su un raro caso di rottura bilaterale e simultanea del tendine di Achille dopo terapia con Levofloxacina.

FADDA, Mario Alberto;MANUNTA, Andrea Fabio;
2006

Abstract

Gli Autori riportano un raro caso di rottura spontanea contemporanea e bilaterale del tendine di Achille in un paziente di 53 anni in terapia corticosteroidea cronica per sclerosi multipla e costretto per 10 giorni ad assumere Levofloxacina per un ascesso dentario. Dopo l'intervento di tenorraffia termino-terminale eseguito in tempi differenti ed il necessario periodo di immobilizzazione, la rieducazione funzionale ha permesso di raggiungere la completa guarigione. Dall'analisi ultrastrutturale è emersa la presenza di ipocellularità, con aree di necrosi e di fibrosi alternate ad areee di ipovascolarizzazione. aumento della matrice non collagenica extracellilare, degenerazione lipoidea, riduzione del diametro delle fibrille ed un aumento della distanza tra le fibre collagene. Gli Autori prospettano come meccanismo patogenetico della rottura improvvisa e bilaterale del tendine un processo degenerativo cronico nel quale la terapia con Levofloxacina accelera i fenomeni vascolari di natura ischemica e consigliano di non associare antibiotici dell classe dei fluorochinolonici in quei pazienti obbligati a lunghi periodi di terapia con corticosteroidi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/140015
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact