Le cooperative casearie sarde come strumento di ingegneria sociale