Scopo della ricerca è stato ricostruire le più antiche fasi dell'Eneolitico sardo, nelle quali sopravvivono alcuni aspetti della tradizione tardo neolitica di Ozieri e si individuano gli elementi di innovazione che porteranno al pieno sviluppo delle età dei metalli. Il lavoro è affrontato da due diverse prospettive: da un lato l'analisi morfo-tipologica dei materiali, in particolare della ceramica, ha consentito di ricostruire la sequenza evolutiva degli aspetti noti (Sub-Ozieri, Filigosa e Abealzu); da un altro lato l'analisi territoriale ha portato all'individuazione di tipi insediativi che mutano nel corso dell'Eneolitico, in relazione alle diverse istanze che emergono nel corso del tempo.

Aspetti e problematiche delle più antiche fasi del Rame in Sardegna / Melis, Maria Grazia. - (1996), pp. 1-461.

Aspetti e problematiche delle più antiche fasi del Rame in Sardegna

MELIS, Maria Grazia
1996

Abstract

Scopo della ricerca è stato ricostruire le più antiche fasi dell'Eneolitico sardo, nelle quali sopravvivono alcuni aspetti della tradizione tardo neolitica di Ozieri e si individuano gli elementi di innovazione che porteranno al pieno sviluppo delle età dei metalli. Il lavoro è affrontato da due diverse prospettive: da un lato l'analisi morfo-tipologica dei materiali, in particolare della ceramica, ha consentito di ricostruire la sequenza evolutiva degli aspetti noti (Sub-Ozieri, Filigosa e Abealzu); da un altro lato l'analisi territoriale ha portato all'individuazione di tipi insediativi che mutano nel corso dell'Eneolitico, in relazione alle diverse istanze che emergono nel corso del tempo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/56511
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact