Introduzione ed obiettivi: L’eiaculazione ritardata e la ipo-orgasmia sono definite dall’American Psychiatric Association come la difficoltà di raggiungere l’orgasmo o, la scarsa soddisfazione derivata dall’orgasmo, presente in maniera persistente e ricorrente, pur in seguito ad una sufficiente stimolazione sessuale, e tali da causare personal distress. In letteratura la prevalenza di questa disfunzione che esprime un disordine della fase eccitatoria avanzata è dell’11% della popolazione. La patogenesi è più spesso psico-sessuologica, e, se organica, esprime una compromissione della componente sensoriale/percettiva, prevalentemente quella tattile, o una compromissione della via somatica del n. pudendo. L’obiettivo dello studio è stato determinare l’efficacia del bupropione, (Zyban® GlaxoSmithKline cps. 150 mg RP), un antidepressivo dopaminergico, inibitore selettivo del re-uptake di noradrenalina e dopamina, nel trattamento dell’eiaculazione ritardata e della ipo-orgasmia. Materiali e metodi: Tra Giugno 2009 e Dicembre 2011 abbiamo reclutato consecutivamente 15 pz. (età media 41 aa. range 30-58) con riferita eiaculazione ritardata e/o ipo-orgasmia. I pz. dopo accurata anamnesi sono stati sottoposti a EO e dosaggio di PRL e T plasmatico totale. A tutti i pazienti il questionario IIEF, e richiesto il tempo di latenza eiaculatoria. Criteri di esclusione: patologie psichiatriche, neurologiche e iatrogene che potessero causare disfunzione orgasmica. Criteri di inclusione: eiaculazione ritardata con elevati IELT e ridotta sensazione orgasmica. A tutti ipazienti è stato somministrato in open-label Bupropione 150 mg al giorno per 3 mesi. Risultati: 11 dei 15 pazienti (73%) hanno riferito una riduzione del tempo di eiaculazione e un miglioramento della sensazione orgasmica. I domini dell’IIEF riguardanti la soddisfazione sessuale e l’orgasmo sono significativamente migliorati. Discussione e conclusioni: L’eiaculazione ritardata e la ipo-orgasmia sono associate ad un elevato tempo di latenza eiaculatoria e bassi valori del punteggio del questionario IIEF nei domini riguardanti la soddisfazione sessuale e l’orgasmo. Il trattamento richiede una corretta diagnosi per identificare eventuali cause organiche di questo sintomo. Il Bupropione somministrato giornalmente alla dose di 150 mg, migliora l’eiaculazione ritardata e la ipo-orgasmia. Lo studio ha avuto finanziamenti: No

Ipo-orgasmia ed eiaculazione ritardata: nostra esperienza nel trattamento con Bupropione in pazienti non depressi / Pirozzi Farina F; Pischedda A; Curreli A. - 84:3 supplemento 1(2012), pp. 26-27. ((Intervento presentato al convegno XXVIII CONGRESSO NAZIONALE SOCIETA' ITALIANE DI ANDROLOGIA tenutosi a Torino nel 3-6 ottobre 2012.

Ipo-orgasmia ed eiaculazione ritardata: nostra esperienza nel trattamento con Bupropione in pazienti non depressi

PIROZZI FARINA, Furio Francesco;
2012

Abstract

Introduzione ed obiettivi: L’eiaculazione ritardata e la ipo-orgasmia sono definite dall’American Psychiatric Association come la difficoltà di raggiungere l’orgasmo o, la scarsa soddisfazione derivata dall’orgasmo, presente in maniera persistente e ricorrente, pur in seguito ad una sufficiente stimolazione sessuale, e tali da causare personal distress. In letteratura la prevalenza di questa disfunzione che esprime un disordine della fase eccitatoria avanzata è dell’11% della popolazione. La patogenesi è più spesso psico-sessuologica, e, se organica, esprime una compromissione della componente sensoriale/percettiva, prevalentemente quella tattile, o una compromissione della via somatica del n. pudendo. L’obiettivo dello studio è stato determinare l’efficacia del bupropione, (Zyban® GlaxoSmithKline cps. 150 mg RP), un antidepressivo dopaminergico, inibitore selettivo del re-uptake di noradrenalina e dopamina, nel trattamento dell’eiaculazione ritardata e della ipo-orgasmia. Materiali e metodi: Tra Giugno 2009 e Dicembre 2011 abbiamo reclutato consecutivamente 15 pz. (età media 41 aa. range 30-58) con riferita eiaculazione ritardata e/o ipo-orgasmia. I pz. dopo accurata anamnesi sono stati sottoposti a EO e dosaggio di PRL e T plasmatico totale. A tutti i pazienti il questionario IIEF, e richiesto il tempo di latenza eiaculatoria. Criteri di esclusione: patologie psichiatriche, neurologiche e iatrogene che potessero causare disfunzione orgasmica. Criteri di inclusione: eiaculazione ritardata con elevati IELT e ridotta sensazione orgasmica. A tutti ipazienti è stato somministrato in open-label Bupropione 150 mg al giorno per 3 mesi. Risultati: 11 dei 15 pazienti (73%) hanno riferito una riduzione del tempo di eiaculazione e un miglioramento della sensazione orgasmica. I domini dell’IIEF riguardanti la soddisfazione sessuale e l’orgasmo sono significativamente migliorati. Discussione e conclusioni: L’eiaculazione ritardata e la ipo-orgasmia sono associate ad un elevato tempo di latenza eiaculatoria e bassi valori del punteggio del questionario IIEF nei domini riguardanti la soddisfazione sessuale e l’orgasmo. Il trattamento richiede una corretta diagnosi per identificare eventuali cause organiche di questo sintomo. Il Bupropione somministrato giornalmente alla dose di 150 mg, migliora l’eiaculazione ritardata e la ipo-orgasmia. Lo studio ha avuto finanziamenti: No
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/55135
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact