Le navi, sin dalla loro costruzione, sono sottoposte a visite e ispezioni volte a verificare la loro conformità a standard predeterminati. Tali verifiche sono perlopiù eseguite dagli enti di classificazione delle navi, organismi sorti a partire dalla fine del XVII secolo che hanno sviluppato nel tempo altissime competenze tecniche - fino a elaborare dei regolamenti indicanti le caratteristiche strutturali che rendono una nave affidabile - e un'organizzazione che consente loro di eseguire visite e ispezioni in tutto il mondo. Gli enti di classificazione, anche detti registri o società di classificazione, attraverso la propria attività, controllano che la nave abbia determinate caratteristiche e ne certificano lo stato. Con i certificati viene attestata la rispondenza della nave sia ai regolamenti dei registri stessi sia alla normativa che determina i requisiti affinché la nave possa legittimamente intraprendere la navigazione. Quando una nave, pur avendo valide certificazioni, è carente dei requisiti da queste attestati, possono verificarsi diverse tipologie di eventi pregiudizievoli. Eventuali danni possono colpire non solo l’armatore, il quale normalmente incarica l’ente di classificazione a compiere le sue attività in relazione alla propria nave ed è pertanto controparte di un contratto con l’ente stesso, ma anche soggetti terzi. Il presente elaborato, partendo dall’analisi dell’attività dei registri di classificazione, si propone esaminare la configurabilità di una responsabilità degli enti di classificazione nei confronti di tali soggetti terzi e di indagarne la natura in relazione alle diverse fattispecie ipotizzabili.

Ships are subject to surveys carried out to verify their compliance to certain standards. These surveys are mostly performed by classification societies, entities formed starting from the seventeenth century and that went developing technical knowledge in sea going vessels’ structural requirements and a network of surveyors able to operate all over the world. Classification societies verify and certify the conditions of a ship at the time it is surveyed. The certificates issued by classification societies state a ship’s compliance with technical requirements. These requirements can be established either from the classification societies itself in its rules for classification of ships (class certificates) or from the relevant regulation of the Flag State of the ship (statutory certificates). When a ship, despite the information contained in a valid certificate, fails to comply with the relevant regulations, it represents a potential source of damage for a wide variety of stakeholders. The damage can be to the detriment of the ship owner who contracts with a classification society for its vessel to be surveyed as well as harming third parties who are not in a contract binding the classification society to perform ship surveys with the required diligence. This study analyzes the role of classification societies in the maritime industry and explores the legal issues surrounding the liability of classification societies towards third parties. By scrutinizing both foreign and domestic case law it aims to assess the actions that third parties can bring against a classification society to recover from damages under Italian law and the nature of this liability

GLI ENTI DI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI E IL PROBLEMA DEL-LA LORO RESPONSABILITÀ VERSO TERZI / Cardinali, Alessandro. - (2022 Dec 05).

GLI ENTI DI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI E IL PROBLEMA DEL-LA LORO RESPONSABILITÀ VERSO TERZI

CARDINALI, Alessandro
2022-12-05

Abstract

Ships are subject to surveys carried out to verify their compliance to certain standards. These surveys are mostly performed by classification societies, entities formed starting from the seventeenth century and that went developing technical knowledge in sea going vessels’ structural requirements and a network of surveyors able to operate all over the world. Classification societies verify and certify the conditions of a ship at the time it is surveyed. The certificates issued by classification societies state a ship’s compliance with technical requirements. These requirements can be established either from the classification societies itself in its rules for classification of ships (class certificates) or from the relevant regulation of the Flag State of the ship (statutory certificates). When a ship, despite the information contained in a valid certificate, fails to comply with the relevant regulations, it represents a potential source of damage for a wide variety of stakeholders. The damage can be to the detriment of the ship owner who contracts with a classification society for its vessel to be surveyed as well as harming third parties who are not in a contract binding the classification society to perform ship surveys with the required diligence. This study analyzes the role of classification societies in the maritime industry and explores the legal issues surrounding the liability of classification societies towards third parties. By scrutinizing both foreign and domestic case law it aims to assess the actions that third parties can bring against a classification society to recover from damages under Italian law and the nature of this liability
Le navi, sin dalla loro costruzione, sono sottoposte a visite e ispezioni volte a verificare la loro conformità a standard predeterminati. Tali verifiche sono perlopiù eseguite dagli enti di classificazione delle navi, organismi sorti a partire dalla fine del XVII secolo che hanno sviluppato nel tempo altissime competenze tecniche - fino a elaborare dei regolamenti indicanti le caratteristiche strutturali che rendono una nave affidabile - e un'organizzazione che consente loro di eseguire visite e ispezioni in tutto il mondo. Gli enti di classificazione, anche detti registri o società di classificazione, attraverso la propria attività, controllano che la nave abbia determinate caratteristiche e ne certificano lo stato. Con i certificati viene attestata la rispondenza della nave sia ai regolamenti dei registri stessi sia alla normativa che determina i requisiti affinché la nave possa legittimamente intraprendere la navigazione. Quando una nave, pur avendo valide certificazioni, è carente dei requisiti da queste attestati, possono verificarsi diverse tipologie di eventi pregiudizievoli. Eventuali danni possono colpire non solo l’armatore, il quale normalmente incarica l’ente di classificazione a compiere le sue attività in relazione alla propria nave ed è pertanto controparte di un contratto con l’ente stesso, ma anche soggetti terzi. Il presente elaborato, partendo dall’analisi dell’attività dei registri di classificazione, si propone esaminare la configurabilità di una responsabilità degli enti di classificazione nei confronti di tali soggetti terzi e di indagarne la natura in relazione alle diverse fattispecie ipotizzabili.
Classificazione navi; Certificazione navi; RINA; Responsabilità; Ispezioni navi
Ispezioni navi
GLI ENTI DI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI E IL PROBLEMA DEL-LA LORO RESPONSABILITÀ VERSO TERZI / Cardinali, Alessandro. - (2022 Dec 05).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
A.pdf

embargo fino al 05/12/2023

Descrizione: GLI ENTI DI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI E IL PROBLEMA DELLA LORO RESPONSABILITÀ VERSO TERZI
Tipologia: Tesi di dottorato
Dimensione 2.57 MB
Formato Adobe PDF
2.57 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/299931
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact