L'insorgenza sempre più elevata di ceppi di M. tuberculosis chemioresistenti ai farmaci abitualmente impiegati in terapia (MDR) ha spronato la ricerca di nuovi "lead compounds" per lo sviluppo di molecole che, agendo con meccanismo diverso da quello dei farmaci attualmente impiegati in terapia, possano contribuire a superare il problema della farmacoresistenza. In quest'ambito le nostre ricerche si sono orientate verso due differenti direzioni. La prima prende lo spunto dai risultati ottenuti in passato da vari gruppi di ricerca con alcuni derivati di sintesi di sistemi eterociclici aromatici quali benzimidazolo, benzotiazolo, benzoisotiazolo e benzofurano, che avevano dimostrato attività  antimicobatterica in vitro soprattutto nei confronti di ceppi MDR. La seconda linea di ricerca si è basata sulla nota attività  antibatterica e soprattutto antimicotica della chinossalina 1,4-diossido, con la consapevolezza che spesso l'attività  antimicobatterica è associata a quella antifungina.

Sintesi e valutazione biologica di nuovi "lead compounds" per la terapia antitubercolare. Derivati del 2-(benzotriazol-1(2)-il)-3- acrilonitrile e delle chinossaline 1,4-diossido / Carta, Antonio. - (2002), pp. 14-15. ((Intervento presentato al convegno SardiniaChem 2000: giornata di studio dedicata alla chimica organica delle molecole biologicamente attive.

Sintesi e valutazione biologica di nuovi "lead compounds" per la terapia antitubercolare. Derivati del 2-(benzotriazol-1(2)-il)-3- acrilonitrile e delle chinossaline 1,4-diossido

Carta, Antonio;Paglietti, Giuseppe;
2002

Abstract

L'insorgenza sempre più elevata di ceppi di M. tuberculosis chemioresistenti ai farmaci abitualmente impiegati in terapia (MDR) ha spronato la ricerca di nuovi "lead compounds" per lo sviluppo di molecole che, agendo con meccanismo diverso da quello dei farmaci attualmente impiegati in terapia, possano contribuire a superare il problema della farmacoresistenza. In quest'ambito le nostre ricerche si sono orientate verso due differenti direzioni. La prima prende lo spunto dai risultati ottenuti in passato da vari gruppi di ricerca con alcuni derivati di sintesi di sistemi eterociclici aromatici quali benzimidazolo, benzotiazolo, benzoisotiazolo e benzofurano, che avevano dimostrato attività  antimicobatterica in vitro soprattutto nei confronti di ceppi MDR. La seconda linea di ricerca si è basata sulla nota attività  antibatterica e soprattutto antimicotica della chinossalina 1,4-diossido, con la consapevolezza che spesso l'attività  antimicobatterica è associata a quella antifungina.
Sintesi e valutazione biologica di nuovi "lead compounds" per la terapia antitubercolare. Derivati del 2-(benzotriazol-1(2)-il)-3- acrilonitrile e delle chinossaline 1,4-diossido / Carta, Antonio. - (2002), pp. 14-15. ((Intervento presentato al convegno SardiniaChem 2000: giornata di studio dedicata alla chimica organica delle molecole biologicamente attive.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Carta_A_ContrCongr_2002_Sintesi.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 688.16 kB
Formato Adobe PDF
688.16 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/265090
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact