Cancellazione (d’ufficio) della società, sopravvenienze e rinuncia a “mere pretese” e “crediti incerti o illiquidi”