Vittorio Gregotti (Novara 1927) si è laureato in architettura nel 1952 al Politecnico di Milano. Dal 1953 al 1968 ha svolto la sua attività in collaborazione con Ludovico Meneghetti e Giotto Stoppino. Nel 1974 ha fondato la Gregotti Associati, di cui continua a far parte con Augusto Cagnardi e Michele Reginaldi. Professore ordinario di Composizione Architettonica presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia, Gregotti ha insegnato presso la Facoltà di Architettura di Milano e Palermo, ed è stato visiting professor presso le più importanti università di tutto il mondo. Ha partecipato a numerose esposizioni internazionali ed è stato responsabile della sezione introduttiva della XIII Triennale (Milano 1964) per la quale ha vinto il Gran Premio Internazionale. Ha firmato, tra gli altri, progetti a Berlino, Lisbona, Barcellona e in tutta Italia. Dal 1974 al 1976 è stato direttore del settore arti visive ed architettura della Biennale di Venezia. Accanto al lavoro accademico e di progettista, affianca un'intensa attività pubblicistica. Dal 1979 è direttore di Rassegna e dal 1982 al 1996 è stato direttore di Casabella. Dal 1984 al 1992 ha curato la rubrica di architettura di Panorama, mentre dal 1992 collabora al Corriere della Sera.

Cinquanta domande a Vittorio Gregotti / Marotta A. - 1:(2002), pp. 1-112.

Cinquanta domande a Vittorio Gregotti

MAROTTA, Antonello
2002

Abstract

Vittorio Gregotti (Novara 1927) si è laureato in architettura nel 1952 al Politecnico di Milano. Dal 1953 al 1968 ha svolto la sua attività in collaborazione con Ludovico Meneghetti e Giotto Stoppino. Nel 1974 ha fondato la Gregotti Associati, di cui continua a far parte con Augusto Cagnardi e Michele Reginaldi. Professore ordinario di Composizione Architettonica presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia, Gregotti ha insegnato presso la Facoltà di Architettura di Milano e Palermo, ed è stato visiting professor presso le più importanti università di tutto il mondo. Ha partecipato a numerose esposizioni internazionali ed è stato responsabile della sezione introduttiva della XIII Triennale (Milano 1964) per la quale ha vinto il Gran Premio Internazionale. Ha firmato, tra gli altri, progetti a Berlino, Lisbona, Barcellona e in tutta Italia. Dal 1974 al 1976 è stato direttore del settore arti visive ed architettura della Biennale di Venezia. Accanto al lavoro accademico e di progettista, affianca un'intensa attività pubblicistica. Dal 1979 è direttore di Rassegna e dal 1982 al 1996 è stato direttore di Casabella. Dal 1984 al 1992 ha curato la rubrica di architettura di Panorama, mentre dal 1992 collabora al Corriere della Sera.
88-8497-092-X
Cinquanta domande a Vittorio Gregotti / Marotta A. - 1:(2002), pp. 1-112.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/88083
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact