Glossario linguistico, onomastico e toponomastico di una delle più controverse fonti narrative di origine popolare riproposta in una nuova edizione critica, preceduta da un’analisi storica. Si tratta di un esemplare a stampa del 1620 nel quale l’erudito sassarese Francesco Rocca offrì ai suoi contemporanei la possibilità di leggere quanto veniva attribuito alla leggenda del ritrovamento dei corpi dei martiri turritani Gavino, Proto e Gianuario e ai fatti che ruotano attorno alla fondazione della basilica di S. Gavino di Porto Torres. Al di là del significato culturale dell’opera, il documento è permeato di aspetti di carattere linguistico e storico che, rivalutati per la prima volta in un’ottica che supera vecchi preconcetti, possono offrire nuove chiavi di lettura. La matrice medioevale dei fatti leggendari così come quella degli avvenimenti storici narrati vengono rivalutate e riproposte. Si definisce una datazione sull’origine della tradizione in un momento nel quale sono ancora vivi consistenti elementi culturali e politici di area italiana e si affacciano i primi di matrice iberica, catalanoaragonese. L’origine dell’istituzione giudicale, della quale si offre una serie di particolari originali ed unici, l’illustrazione di quelle che potrebbero essere le prime figure al vertice dell’istituzione, così come la definizione del territorio, descritto a fondo con precisi riferimenti a particolari toponimici che solo le ricerche attuali hanno recuperato, sono gli argomenti di punta della ricerca anche linguistica. Così articolato, questo studio si presenta come una proposta di rivalutazione di una tradizione che non può che arricchire i dati a nostra disposizione su un passato che merita di essere conosciuto più a fondo.

Glossario e Indici / Manca, Dino Gesuino. - I:(2005), pp. 43-89.

Glossario e Indici

MANCA, Dino Gesuino
2005

Abstract

Glossario linguistico, onomastico e toponomastico di una delle più controverse fonti narrative di origine popolare riproposta in una nuova edizione critica, preceduta da un’analisi storica. Si tratta di un esemplare a stampa del 1620 nel quale l’erudito sassarese Francesco Rocca offrì ai suoi contemporanei la possibilità di leggere quanto veniva attribuito alla leggenda del ritrovamento dei corpi dei martiri turritani Gavino, Proto e Gianuario e ai fatti che ruotano attorno alla fondazione della basilica di S. Gavino di Porto Torres. Al di là del significato culturale dell’opera, il documento è permeato di aspetti di carattere linguistico e storico che, rivalutati per la prima volta in un’ottica che supera vecchi preconcetti, possono offrire nuove chiavi di lettura. La matrice medioevale dei fatti leggendari così come quella degli avvenimenti storici narrati vengono rivalutate e riproposte. Si definisce una datazione sull’origine della tradizione in un momento nel quale sono ancora vivi consistenti elementi culturali e politici di area italiana e si affacciano i primi di matrice iberica, catalanoaragonese. L’origine dell’istituzione giudicale, della quale si offre una serie di particolari originali ed unici, l’illustrazione di quelle che potrebbero essere le prime figure al vertice dell’istituzione, così come la definizione del territorio, descritto a fondo con precisi riferimenti a particolari toponimici che solo le ricerche attuali hanno recuperato, sono gli argomenti di punta della ricerca anche linguistica. Così articolato, questo studio si presenta come una proposta di rivalutazione di una tradizione che non può che arricchire i dati a nostra disposizione su un passato che merita di essere conosciuto più a fondo.
88-8467-280-5
Glossario e Indici / Manca, Dino Gesuino. - I:(2005), pp. 43-89.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/73825
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact