L’arte informale come espressione paradossale di nuovi stati di coscienza