Il Vicino Oriente: la stabilità senza soluzione dei conflitti