The foreign communities in Friuli-Venezia Giulia Region have set a residential pattern mainly focused in regional nodes of attraction like province or regional capitals with main urban functions and other cities with important economic activities. Immigrants in the Region are mainly young people, particularly in the Province of Pordenone, where the growth of immigrants seems to be higher because of a growing job market. Foreign people living in the city of Trieste are characterized by an average older age and maturity in terms of number of migrants. This is due in particular to the presence of ethnic groups of old immigration and communities coming from the developed countries. The city of Trieste is characterized by a higher percentage value of immigrants in the city itself occupying areas inside or in neighbourhoods of the Central Business District. The different ethnic groups generally live in the same areas and streets, although it seems that ethnic clustering is taking place with particular reference to new immigration groups as Chinese and Senegal ones. The phenomenon is still at the beginning and needs a constant monitoring at large scale in order to avoid migrant groups’ choices of ghettoization and segregation that are against every integration scheme of respecting different cultures.

Sulla base dei più recenti dati dell’ISTAT e dell’anagrafe comunale di Trieste1, il presente lavoro, nel proporre le peculiarità distributive vuole evidenziare e confrontare anche i fondamentali caratteri della struttura demografica degli stranieri residenti nella Regione Friuli-Venezia Giulia ed in particolare di quelli che vivono a Trieste: città dove l’antica tradizione di immigrazioni, la funzione di capoluogo regionale, il peso demografico e la posizione geografica giustificano questa presenza, importante nei suoi aspetti quantitativi e nelle variegate componenti etniche. Si ha l’intenzione di verificare se il processo di stabilizzazione in atto sta definendo un mosaico residenziale legato alle comunità di appartenenza, soprattutto in certe zone ben definite della città. Ciò nella convinzione, dettata dalle conoscenze e dalle esperienze fatte sul nostro “luogo” di studio, che tale fenomeno, di omogeneizzazione e di segregazione etnica, si dovrà confrontare con le variegate comunità nazionali presenti nei quartieri a più alta concentrazione di stranieri, la maggior parte dei quali appartengono alla storia dell’immigrazione cittadina e sembrano ormai essersi integrati nel tessuto sociale urbano.

Peculiarità dell'immigrazione straniera a Trieste. I principali aspetti della struttura demografica e abitativa / BORRUSO G; DONATO C. - (2007), pp. 129-164.

Peculiarità dell'immigrazione straniera a Trieste. I principali aspetti della struttura demografica e abitativa

DONATO, Carlo
2007

Abstract

Sulla base dei più recenti dati dell’ISTAT e dell’anagrafe comunale di Trieste1, il presente lavoro, nel proporre le peculiarità distributive vuole evidenziare e confrontare anche i fondamentali caratteri della struttura demografica degli stranieri residenti nella Regione Friuli-Venezia Giulia ed in particolare di quelli che vivono a Trieste: città dove l’antica tradizione di immigrazioni, la funzione di capoluogo regionale, il peso demografico e la posizione geografica giustificano questa presenza, importante nei suoi aspetti quantitativi e nelle variegate componenti etniche. Si ha l’intenzione di verificare se il processo di stabilizzazione in atto sta definendo un mosaico residenziale legato alle comunità di appartenenza, soprattutto in certe zone ben definite della città. Ciò nella convinzione, dettata dalle conoscenze e dalle esperienze fatte sul nostro “luogo” di studio, che tale fenomeno, di omogeneizzazione e di segregazione etnica, si dovrà confrontare con le variegate comunità nazionali presenti nei quartieri a più alta concentrazione di stranieri, la maggior parte dei quali appartengono alla storia dell’immigrazione cittadina e sembrano ormai essersi integrati nel tessuto sociale urbano.
978-88-555-2951-8
The foreign communities in Friuli-Venezia Giulia Region have set a residential pattern mainly focused in regional nodes of attraction like province or regional capitals with main urban functions and other cities with important economic activities. Immigrants in the Region are mainly young people, particularly in the Province of Pordenone, where the growth of immigrants seems to be higher because of a growing job market. Foreign people living in the city of Trieste are characterized by an average older age and maturity in terms of number of migrants. This is due in particular to the presence of ethnic groups of old immigration and communities coming from the developed countries. The city of Trieste is characterized by a higher percentage value of immigrants in the city itself occupying areas inside or in neighbourhoods of the Central Business District. The different ethnic groups generally live in the same areas and streets, although it seems that ethnic clustering is taking place with particular reference to new immigration groups as Chinese and Senegal ones. The phenomenon is still at the beginning and needs a constant monitoring at large scale in order to avoid migrant groups’ choices of ghettoization and segregation that are against every integration scheme of respecting different cultures.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/71508
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact