L’etica giapponese incontra la tecnologia occidentale