Identità comunitaria e potenzialità endogene: il caso di Sarté