Just over the south-oriental border of the modern area of Elles, a modest relief constitutes a “tell” of anthropical/archaeological origin, whose western slopes include some housing structures of the actual village and in which an exceptional presence of archaeological materials is observed, referable, in first, to the Roman period. The 74 megalithic tombs are located beginning from the extreme borders of the village. It is possible to interpret the tendency to build the monumental structures, over that around the hypothetical ancient village, also on the slopes of the reliefs that surround the archaeological site, with the necessity to occupy points (as the slant of the high grounds) less exploitable from the man for the resources, over that with the necessity to offer visibility to the monumental sepulchres.

Appena oltre il margine sud-orientale del moderno abitato di Elles, un modesto rilievo costituisce un “tell” di origine antropico/archeologica, le cui pendici occidentali comprendono alcune strutture abitative del villaggio attuale e in cui si osserva un’eccezionale presenza di materiali archeologici, riferibili in primo luogo ad epoca romana. A partire dai margini estremi del villaggio si possono localizzare i settantaquattro sepolcri megalitici. La tendenza ad erigere le strutture monumentali, oltre che attorno all’ipotetico villaggio antico, anche sui versanti dei rilievi che circondano il sito archeologico potrebbe interpretarsi, oltre che con l’esigenza di offrire visibilità ai sepolcri, con la necessità di occupare punti meno sfruttabili dall’uomo per le risorse, come i pendii acclivi delle alture.

I monumenti e l’ambiente / Depalmas, Anna. - (2009), pp. 291-297.

I monumenti e l’ambiente

DEPALMAS, Anna
2009

Abstract

Appena oltre il margine sud-orientale del moderno abitato di Elles, un modesto rilievo costituisce un “tell” di origine antropico/archeologica, le cui pendici occidentali comprendono alcune strutture abitative del villaggio attuale e in cui si osserva un’eccezionale presenza di materiali archeologici, riferibili in primo luogo ad epoca romana. A partire dai margini estremi del villaggio si possono localizzare i settantaquattro sepolcri megalitici. La tendenza ad erigere le strutture monumentali, oltre che attorno all’ipotetico villaggio antico, anche sui versanti dei rilievi che circondano il sito archeologico potrebbe interpretarsi, oltre che con l’esigenza di offrire visibilità ai sepolcri, con la necessità di occupare punti meno sfruttabili dall’uomo per le risorse, come i pendii acclivi delle alture.
978-88-8374-048-0
Just over the south-oriental border of the modern area of Elles, a modest relief constitutes a “tell” of anthropical/archaeological origin, whose western slopes include some housing structures of the actual village and in which an exceptional presence of archaeological materials is observed, referable, in first, to the Roman period. The 74 megalithic tombs are located beginning from the extreme borders of the village. It is possible to interpret the tendency to build the monumental structures, over that around the hypothetical ancient village, also on the slopes of the reliefs that surround the archaeological site, with the necessity to occupy points (as the slant of the high grounds) less exploitable from the man for the resources, over that with the necessity to offer visibility to the monumental sepulchres.
I monumenti e l’ambiente / Depalmas, Anna. - (2009), pp. 291-297.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/70497
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact