Marginalità, arcaicità e nuove tecnologie