Giochi e formazione, un matrimonio difficile (e forse è meglio che sia un’avventura)