Il volume si compone di 21 capitoli dedicati ad altrettante scrittrici del Novecento e scritti ciascuno al traino di un’idea: lo spazio e la cosmologia, la scrittura e la figura, il visibile e l’invisibile, la felicità, la complessità, la nostalgia, la genealogia, il dolore e l’esilio, l’estraneità e l’eccentricità, l’impersonalità, la lingua materna, l’esperienza del tempo, e ancora lo stile saggistico, auto/biografico, epistolare, storico, documentario. Sono tutti temi che queste scrittrici si rimandano l’una l’altra, mentre in ogni loro pagina lavora, più o meno scopertamente, la coscienza storica e la volontà politica di dare inizio, svolgimento e nutrimento a un’altra letteratura, che rispetto a quella di tutto il passato cambia sostanzialmente il modo di pensare la vita e di stare in contatto con lei. Centrale in tutti i saggi è quindi la relazione fra pensiero e scrittura, e la messa in luce di una parola femminile insieme pensante e danzante, di un sapere che non rinuncia alla meraviglia (e dunque a meravigliare), di un pensare infine che lascia spazio all’impensato e al pensabile altrimenti, che sono le condizioni stesse e le risorse della poesia.

Tutte signore di mio gusto. Profili di scrittrici contemporanee / Farnetti, Monica. - (2008).

Tutte signore di mio gusto. Profili di scrittrici contemporanee

FARNETTI, Monica
2008

Abstract

Il volume si compone di 21 capitoli dedicati ad altrettante scrittrici del Novecento e scritti ciascuno al traino di un’idea: lo spazio e la cosmologia, la scrittura e la figura, il visibile e l’invisibile, la felicità, la complessità, la nostalgia, la genealogia, il dolore e l’esilio, l’estraneità e l’eccentricità, l’impersonalità, la lingua materna, l’esperienza del tempo, e ancora lo stile saggistico, auto/biografico, epistolare, storico, documentario. Sono tutti temi che queste scrittrici si rimandano l’una l’altra, mentre in ogni loro pagina lavora, più o meno scopertamente, la coscienza storica e la volontà politica di dare inizio, svolgimento e nutrimento a un’altra letteratura, che rispetto a quella di tutto il passato cambia sostanzialmente il modo di pensare la vita e di stare in contatto con lei. Centrale in tutti i saggi è quindi la relazione fra pensiero e scrittura, e la messa in luce di una parola femminile insieme pensante e danzante, di un sapere che non rinuncia alla meraviglia (e dunque a meravigliare), di un pensare infine che lascia spazio all’impensato e al pensabile altrimenti, che sono le condizioni stesse e le risorse della poesia.
978-887738469-0
Tutte signore di mio gusto. Profili di scrittrici contemporanee / Farnetti, Monica. - (2008).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/53402
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact