La letteratura come rimozione. «Squarciò» di Franco Solinas