Nel corso di recenti studi si è dimostrato che la fenilbinaftofosfepina (Ph-BINEPINE), un legante monodentato a chiralità assiale, è l’induttore chirale di gran lunga migliore in una gruppo di due-tre dozzine di altri leganti chirali fosforati mono- e bidentati in alcune reazioni enantioselettive catalizzate da complessi di Pd(II),1 Pt (II)2 e Rh(I).

Applicazioni della fenilbinaftofosfepina nella catalisi asimmetrica(2004). ((Intervento presentato al convegno SardiniaChem 2004: giornata di studio dedicata alla chimica organica delle molecole biologicamente attive.

Applicazioni della fenilbinaftofosfepina nella catalisi asimmetrica

Gladiali, Serafino Gabriele;Taras, Rossana;
2004

Abstract

Nel corso di recenti studi si è dimostrato che la fenilbinaftofosfepina (Ph-BINEPINE), un legante monodentato a chiralità assiale, è l’induttore chirale di gran lunga migliore in una gruppo di due-tre dozzine di altri leganti chirali fosforati mono- e bidentati in alcune reazioni enantioselettive catalizzate da complessi di Pd(II),1 Pt (II)2 e Rh(I).
Applicazioni della fenilbinaftofosfepina nella catalisi asimmetrica(2004). ((Intervento presentato al convegno SardiniaChem 2004: giornata di studio dedicata alla chimica organica delle molecole biologicamente attive.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Taras_R_ContrCongr_2004_Applicazioni.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 1.57 MB
Formato Adobe PDF
1.57 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/263771
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact