Gli eucalipti sono un genere di piante sempreverdi originarie dell’Oceania e appartenenti alla famiglia delleMyrtacee. Per il loro elevato potenziale nettarifero e pollinifero, costituiscono una delle più importanti risorse di interesse apistico in ambito mediterraneo e a livello mondiale. In particolare, la specieE. camaldulensis, introdotta in Sardegna agli inizi del secolo scorso, caratterizza ormai alcuni paesaggi agricoli delle zone costiere e di pianura, dove è stato utilizzato originariamente come frangivento e per le opere di bonifica idraulica delle zone paludose. La superficie complessiva attualmente, non considerando i filari e gli impianti inferiori all’ettaro, ammonta a circa 22.000 ha. A partire dal 1969 sono stati segnalati i primi fitofagi (Phoracanthaspp. (Coleoptera: Cerambycidae)) senza particolari ripercussioni negative. In anni recenti (2010-2015) il quadro fitosanitario si è notevolmente aggravato con l’introduzione e la diffusione dei rincotiGlycaspis brimblecombeieThaumastocoris peregrinus. Nel corso del 2013-2015, le popolazioni di tali fitomizi sono state monitorate, soprattutto in seguito all’allarme lanciato dagli apicoltori per il mancato o ridotto ottenimento del miele di eucalipto, che rappresenta circa il 50% dell’intera produzione regionale. L’indagine è stata condotta su tutto il territorio regionale, in 12 siti di campionamento.

Nuovi fitofagi degli eucalipti e impatto sulla produzione mellifera in Sardegna / Floris, Ignazio; Satta, Alberto; Pinna, Claudia. - (2016), pp. 240-240. ((Intervento presentato al convegno 25. Congresso nazionale italiano di entomologia: atti.

Nuovi fitofagi degli eucalipti e impatto sulla produzione mellifera in Sardegna

Floris, Ignazio;Satta, Alberto;Buffa, Franco;Deiana, Vitale;Pinna, Claudia
2016

Abstract

Gli eucalipti sono un genere di piante sempreverdi originarie dell’Oceania e appartenenti alla famiglia delleMyrtacee. Per il loro elevato potenziale nettarifero e pollinifero, costituiscono una delle più importanti risorse di interesse apistico in ambito mediterraneo e a livello mondiale. In particolare, la specieE. camaldulensis, introdotta in Sardegna agli inizi del secolo scorso, caratterizza ormai alcuni paesaggi agricoli delle zone costiere e di pianura, dove è stato utilizzato originariamente come frangivento e per le opere di bonifica idraulica delle zone paludose. La superficie complessiva attualmente, non considerando i filari e gli impianti inferiori all’ettaro, ammonta a circa 22.000 ha. A partire dal 1969 sono stati segnalati i primi fitofagi (Phoracanthaspp. (Coleoptera: Cerambycidae)) senza particolari ripercussioni negative. In anni recenti (2010-2015) il quadro fitosanitario si è notevolmente aggravato con l’introduzione e la diffusione dei rincotiGlycaspis brimblecombeieThaumastocoris peregrinus. Nel corso del 2013-2015, le popolazioni di tali fitomizi sono state monitorate, soprattutto in seguito all’allarme lanciato dagli apicoltori per il mancato o ridotto ottenimento del miele di eucalipto, che rappresenta circa il 50% dell’intera produzione regionale. L’indagine è stata condotta su tutto il territorio regionale, in 12 siti di campionamento.
Nuovi fitofagi degli eucalipti e impatto sulla produzione mellifera in Sardegna / Floris, Ignazio; Satta, Alberto; Pinna, Claudia. - (2016), pp. 240-240. ((Intervento presentato al convegno 25. Congresso nazionale italiano di entomologia: atti.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Floris_I_Nuovi_fitofagi_degli_eucalipti.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 839.71 kB
Formato Adobe PDF
839.71 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11388/263614
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact