Gemma gemma(Totten, 1834) è un bivalve ovoviviparo privo di stadi larvali pelagici, i giovani si sviluppano dall'uovo fecondato all'interno della madre e vengono rilasciati quando raggiungono una determinata dimensione. Essi rimangono vicino alla madre per un breve periodo di tempo, poi sono in grado di disperdersi soltanto passivamente con il sedimento sospeso dall'azione idrodinamica. Per valutare l'efficacia della dispersione passiva sono stati confrontati i bandeggi ISSR tra individui entro patch di 10m di diametro, tra patch entro ciascuna delle località e tra le due località (Maine e Virginia, USA). Sono stati analizzati 30 individui/patch e 3 patch/località per un totale di 180 individui. Sono stati utilizzati 5 primer che hanno amplificato mediante PCR un totale di 67 bande. L'AMOVA ha rilevato una piccola porzione di varianza genetica tra Maine e Virginia (2.3%, P>0.05), mentre proporzioni più elevate sono state rilevate tra patch entro località (36.7%, P<0.0001) e all'interno delle singole patch (61.0%, P><0.0001). Questa `patchiness genetica caotica' a piccola scala spaziale può essere dovuta alla variabilità del numero e dei genotipi delle reclute. La specie risulta geneticamente strutturata come un mosaico di gruppi di individui generati dalla stessa madre. La presenza di alcuni genotipi diversi all'interno di questi gruppi denota, comunque, che la dispersione passiva può giocare un ruolo importante nel mantenere la diversità genetica a piccola scala.

Analisi della struttura genetica diGemma gemma(Eulamellibranchia: Veneridae del Maine e della Virginia (USA) mediante marcatori ISSR (Inter-Simple Sequence Repeat) / Casu, Marco. - (2004). ((Intervento presentato al convegno Ecologia quantitativa: metodi sperimentali, modelli teorici, applicazioni: atti del 13. Congresso nazionale della Società Italiana di Ecologia.

Analisi della struttura genetica diGemma gemma(Eulamellibranchia: Veneridae del Maine e della Virginia (USA) mediante marcatori ISSR (Inter-Simple Sequence Repeat)

Casu, Marco;Cossu, Piero;Lai, Tiziana;
2004

Abstract

Gemma gemma(Totten, 1834) è un bivalve ovoviviparo privo di stadi larvali pelagici, i giovani si sviluppano dall'uovo fecondato all'interno della madre e vengono rilasciati quando raggiungono una determinata dimensione. Essi rimangono vicino alla madre per un breve periodo di tempo, poi sono in grado di disperdersi soltanto passivamente con il sedimento sospeso dall'azione idrodinamica. Per valutare l'efficacia della dispersione passiva sono stati confrontati i bandeggi ISSR tra individui entro patch di 10m di diametro, tra patch entro ciascuna delle località e tra le due località (Maine e Virginia, USA). Sono stati analizzati 30 individui/patch e 3 patch/località per un totale di 180 individui. Sono stati utilizzati 5 primer che hanno amplificato mediante PCR un totale di 67 bande. L'AMOVA ha rilevato una piccola porzione di varianza genetica tra Maine e Virginia (2.3%, P>0.05), mentre proporzioni più elevate sono state rilevate tra patch entro località (36.7%, P<0.0001) e all'interno delle singole patch (61.0%, P><0.0001). Questa `patchiness genetica caotica' a piccola scala spaziale può essere dovuta alla variabilità del numero e dei genotipi delle reclute. La specie risulta geneticamente strutturata come un mosaico di gruppi di individui generati dalla stessa madre. La presenza di alcuni genotipi diversi all'interno di questi gruppi denota, comunque, che la dispersione passiva può giocare un ruolo importante nel mantenere la diversità genetica a piccola scala.
Analisi della struttura genetica diGemma gemma(Eulamellibranchia: Veneridae del Maine e della Virginia (USA) mediante marcatori ISSR (Inter-Simple Sequence Repeat) / Casu, Marco. - (2004). ((Intervento presentato al convegno Ecologia quantitativa: metodi sperimentali, modelli teorici, applicazioni: atti del 13. Congresso nazionale della Società Italiana di Ecologia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cossu_P_Capitolo_libro_2004_Analisi.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Creative commons
Dimensione 260.76 kB
Formato Adobe PDF
260.76 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/263538
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact