Tra le figurazioni schematiche che decorano le pareti delledomus de janasdella Sardegna le incisioni (o petroglifi) amartellinaoccupano un posto di particolare importanza. Esse, infatti, non solo rivelano elementi figurativi tipologicamente vari, inediti talvolta e pressoché unici, ma comprendono anche alcuni aspetti figurativi particolari che trovano puntuale riscontro nei principali complessi petroglifici europei, dando, così, ulteriori prove dei rapporti culturali intercorsi tra la Sardegna e l'Europa occidentale tra la fine del III e la prima metà del II millennio a.C. (Età del Rame - I Età del Bronzo). Tale constatazione, mentre permette di inserire alcuni momenti della preistoria sarda - in particolare il corrispondente fenomeno artistico - nel vasto ed articolato quadro culturale europeo, offre anche spunti molteplici, interessanti e validi per una migliore definizione della fisionomia culturale del Mediterraneo occidentale inteso come area genetica e del ruolo che in tale area compete alla Sardegna, che di quella costituisce l'estrema frontiera orientale, una «testa di ponte».A causa della vastità del campo d'indagine - a tutt'oggi si conoscono trentundomus de janas, un riparo, due grotte, due presumibili tombe di giganti decorati da incisioni - ed in considerazione della differente problematica (almeno per certi aspetti) si è preferito delimitare l'argomento del presente lavoro, restringendolo alle incisioni amartellinae rimandando la trattazione sistematica delle incisioni in tecnicalinearead altra occasione o altro Autore. Nondimeno si è ritenuto opportuno fare riferimento, in questo stesso lavoro, ad alcuni risultati ottenuti dall'A. nello studio delle incisioni in tecnicalineare, in quanto essi appaiono collegati con la problematica delle incisioni amartellina.

Arte e religione della Sardegna preistorica nella necropoli di Sos Furrighesos, Anela (SS)(1984).

Arte e religione della Sardegna preistorica nella necropoli di Sos Furrighesos, Anela (SS)

Tanda, Giuseppa
1984

Abstract

Tra le figurazioni schematiche che decorano le pareti delledomus de janasdella Sardegna le incisioni (o petroglifi) amartellinaoccupano un posto di particolare importanza. Esse, infatti, non solo rivelano elementi figurativi tipologicamente vari, inediti talvolta e pressoché unici, ma comprendono anche alcuni aspetti figurativi particolari che trovano puntuale riscontro nei principali complessi petroglifici europei, dando, così, ulteriori prove dei rapporti culturali intercorsi tra la Sardegna e l'Europa occidentale tra la fine del III e la prima metà del II millennio a.C. (Età del Rame - I Età del Bronzo). Tale constatazione, mentre permette di inserire alcuni momenti della preistoria sarda - in particolare il corrispondente fenomeno artistico - nel vasto ed articolato quadro culturale europeo, offre anche spunti molteplici, interessanti e validi per una migliore definizione della fisionomia culturale del Mediterraneo occidentale inteso come area genetica e del ruolo che in tale area compete alla Sardegna, che di quella costituisce l'estrema frontiera orientale, una «testa di ponte».A causa della vastità del campo d'indagine - a tutt'oggi si conoscono trentundomus de janas, un riparo, due grotte, due presumibili tombe di giganti decorati da incisioni - ed in considerazione della differente problematica (almeno per certi aspetti) si è preferito delimitare l'argomento del presente lavoro, restringendolo alle incisioni amartellinae rimandando la trattazione sistematica delle incisioni in tecnicalinearead altra occasione o altro Autore. Nondimeno si è ritenuto opportuno fare riferimento, in questo stesso lavoro, ad alcuni risultati ottenuti dall'A. nello studio delle incisioni in tecnicalineare, in quanto essi appaiono collegati con la problematica delle incisioni amartellina.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tanda_G_Arte_religione_della_Sardegna_I.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 15.65 MB
Formato Adobe PDF
15.65 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/262740
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact