I fondamentali studi di M. Steinby sull'opus doliareurbano hanno contribuito a chiarire in maniera definitiva la necessità di distinguere un'area dimercatodell'opus doliare, coincidente parzialmente con l'area di produzione, da un'area didiffusione(o, per meglio dire, didispersione) dello stessoopus doliareal di fuori del mercato urbano.L'elenco dei rinvenimenti in quest'area didispersione, edito da M. Steinby nel volume miscellaneo «Merci, mercati e scambi nel Mediterraneo», consente di riconoscere esportazioni episodiche nella penisola italiana (naturalmente al di fuori dell'area di mercato) e nelleprovinciaediSicilia, della Narbonense, della Spagna e dell'Egitto per limitarci ai laterizi.Estendendo l'analisi alle altre classi dell'opus doliaresi è verificata la rara presenza didoliaemortariain Campania, nel Piceno, in Sicilia, nella Gallia Narbonense, in Spagna, in Britannia e inprovinciaedell'Europa centrale con le cospicue eccezioni di Pompei e del relitto del Capo Dramont.Si sono lasciate per ultime laSardiniae leprovinciaedell'Africa. Le piu recenti ricerche hanno dimostrato una presenza talora imponente di prodotti dell'opus doliareurbano in Sardegna che può paragonarsi, allo stato attuale delle nostre conoscenze, solamente con la situazione dell'Africae in particolare di Cartagine.

L'opus doliareurbano inAfricaed inSardinia / Zucca, Raimondo. - 8.2:(1987), pp. 657-676. ((Intervento presentato al convegno L'Africa romana: atti del 4. Convegno di studio.

L'opus doliareurbano inAfricaed inSardinia

Zucca, Raimondo
1987

Abstract

I fondamentali studi di M. Steinby sull'opus doliareurbano hanno contribuito a chiarire in maniera definitiva la necessità di distinguere un'area dimercatodell'opus doliare, coincidente parzialmente con l'area di produzione, da un'area didiffusione(o, per meglio dire, didispersione) dello stessoopus doliareal di fuori del mercato urbano.L'elenco dei rinvenimenti in quest'area didispersione, edito da M. Steinby nel volume miscellaneo «Merci, mercati e scambi nel Mediterraneo», consente di riconoscere esportazioni episodiche nella penisola italiana (naturalmente al di fuori dell'area di mercato) e nelleprovinciaediSicilia, della Narbonense, della Spagna e dell'Egitto per limitarci ai laterizi.Estendendo l'analisi alle altre classi dell'opus doliaresi è verificata la rara presenza didoliaemortariain Campania, nel Piceno, in Sicilia, nella Gallia Narbonense, in Spagna, in Britannia e inprovinciaedell'Europa centrale con le cospicue eccezioni di Pompei e del relitto del Capo Dramont.Si sono lasciate per ultime laSardiniae leprovinciaedell'Africa. Le piu recenti ricerche hanno dimostrato una presenza talora imponente di prodotti dell'opus doliareurbano in Sardegna che può paragonarsi, allo stato attuale delle nostre conoscenze, solamente con la situazione dell'Africae in particolare di Cartagine.
L'opus doliareurbano inAfricaed inSardinia / Zucca, Raimondo. - 8.2:(1987), pp. 657-676. ((Intervento presentato al convegno L'Africa romana: atti del 4. Convegno di studio.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Zucca_R_ContrCongresso_1987_Opus.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione finale pubblicata)
Licenza: Non specificato
Dimensione 1.6 MB
Formato Adobe PDF
1.6 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/262377
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact