Commento all’art. 23, legge 2 aprile 1968, n. 482, «Disciplina generale delle assunzioni obbligatorie presso le pubbliche amministrazioni e le aziende private»