Attribuita alla Corte permanente di giustizia internazionale dall’art. 14 del Patto della Società delle Nazioni, e confermata dall’art. 96 della Carta di San Francisco per la Corte internazionale di giustizia, una funzione consultiva è stata in seguito conferita a un numero crescente di tribunali internazionali, ivi comprese le corti regionali dei diritti umani, che come noto rappresentano l’espressione della giurisdizionalizzazione dei meccanismi regionali di garanzia dei diritti umani. Nello specifico, la possibilità di rendere pareri consultivi è stata attribuita, nell’ordine, alla Corte europea dei diritti dell’uomo, alla Corte interamericana dei diritti dell’uomo e alla Corte africana dei diritti dell’uomo e dei popoli. Se, tuttavia, la competenza consultiva esercitata dapprima dalla Corte permanente di giustizia internazionale, e in seguito dalla Corte internazionale di giustizia, è stata oggetto di una quantità apprezzabile di studi in dottrina, una simile attenzione non sembra essere stata prestata alle analoghe competenze attribuite alle corti regionali dei diritti umani. In particolare, manca uno studio dedicato all’attività consultiva di tali corti unitariamente considerate, soprattutto alla luce dei recenti sviluppi occorsi nei sistemi europeo e africano. Il presente volume si prefigge, pertanto, di analizzare, in chiave tanto sistemica quanto comparata, la funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani. Nello specifico, l’approccio comparato consentirà di perseguire un doppio scopo, in quanto permetterà di far emergere tanto i – limitati – tratti comuni tra le competenze consultive delle suddette corti, quanto le peculiarità rispetto all’analoga competenza esercitata dalla Corte internazionale di giustizia.

La funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani / ASTA, Gabriele. - La funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani:(2019), pp. 1-376.

La funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani

Gabriele Asta
2019

Abstract

Attribuita alla Corte permanente di giustizia internazionale dall’art. 14 del Patto della Società delle Nazioni, e confermata dall’art. 96 della Carta di San Francisco per la Corte internazionale di giustizia, una funzione consultiva è stata in seguito conferita a un numero crescente di tribunali internazionali, ivi comprese le corti regionali dei diritti umani, che come noto rappresentano l’espressione della giurisdizionalizzazione dei meccanismi regionali di garanzia dei diritti umani. Nello specifico, la possibilità di rendere pareri consultivi è stata attribuita, nell’ordine, alla Corte europea dei diritti dell’uomo, alla Corte interamericana dei diritti dell’uomo e alla Corte africana dei diritti dell’uomo e dei popoli. Se, tuttavia, la competenza consultiva esercitata dapprima dalla Corte permanente di giustizia internazionale, e in seguito dalla Corte internazionale di giustizia, è stata oggetto di una quantità apprezzabile di studi in dottrina, una simile attenzione non sembra essere stata prestata alle analoghe competenze attribuite alle corti regionali dei diritti umani. In particolare, manca uno studio dedicato all’attività consultiva di tali corti unitariamente considerate, soprattutto alla luce dei recenti sviluppi occorsi nei sistemi europeo e africano. Il presente volume si prefigge, pertanto, di analizzare, in chiave tanto sistemica quanto comparata, la funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani. Nello specifico, l’approccio comparato consentirà di perseguire un doppio scopo, in quanto permetterà di far emergere tanto i – limitati – tratti comuni tra le competenze consultive delle suddette corti, quanto le peculiarità rispetto all’analoga competenza esercitata dalla Corte internazionale di giustizia.
978-88-9391-643-1
La funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani / ASTA, Gabriele. - La funzione consultiva delle corti regionali dei diritti umani:(2019), pp. 1-376.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/233183
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact