Qual è l’impegno delle istituzioni del welfare nella formazione delle professioni sociali? Ritenendo che la qualità dei servizi sociali sia una dimensione astratta se non declinata nella relazione d’aiuto, si è inteso sottolineare l’importanza di una formazione di qualità dei professionisti del welfare, in un disegno complessivo di politiche sociali finalizzate al benessere delle persone e al buon funzionamento del sistema. Assunta la centralità dell’assistente sociale come figura esperta nel far emergere nuove risorse sociali e potenzialità creative soggettive, nel presente volume l’attenzione si focalizza sulla specificità storica di questa professione, oggi minacciata dalla crescente burocratizzazione del sistema pubblico. L’interrogativo che tiene insieme i tre capitoli (di Remo Siza, Daniela Pisu e Maria Lucia Piga) è volto sia a comprendere il ruolo degli assistenti sociali nell’attivazione di comunità responsabili, sia ad analizzare i nodi critici della loro formazione accademica. Infine, si presenta un bilancio del progetto “Promozione della qualità nell’ambito dei servizi alla persona, per migliorare il profilo professionale degli assistenti sociali e la loro formazione teorico-pratica di base e continua”, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna e svolto dall’Università di Sassari (Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali) nel triennio 2017-2019. La sinergia che si è creata tra Regione, Università, Ordine professionale, Terzo settore ed Enti territoriali, rappresenta un esempio di welfare regionale attento alle esigenze riflessive delle professioni sociali.

Servizio sociale e comunità responsabile. Pratiche e strumenti per una formazione di qualità / PIGA, Maria Lucia. - (2019).

Servizio sociale e comunità responsabile. Pratiche e strumenti per una formazione di qualità

Piga Maria Lucia
2019

Abstract

Qual è l’impegno delle istituzioni del welfare nella formazione delle professioni sociali? Ritenendo che la qualità dei servizi sociali sia una dimensione astratta se non declinata nella relazione d’aiuto, si è inteso sottolineare l’importanza di una formazione di qualità dei professionisti del welfare, in un disegno complessivo di politiche sociali finalizzate al benessere delle persone e al buon funzionamento del sistema. Assunta la centralità dell’assistente sociale come figura esperta nel far emergere nuove risorse sociali e potenzialità creative soggettive, nel presente volume l’attenzione si focalizza sulla specificità storica di questa professione, oggi minacciata dalla crescente burocratizzazione del sistema pubblico. L’interrogativo che tiene insieme i tre capitoli (di Remo Siza, Daniela Pisu e Maria Lucia Piga) è volto sia a comprendere il ruolo degli assistenti sociali nell’attivazione di comunità responsabili, sia ad analizzare i nodi critici della loro formazione accademica. Infine, si presenta un bilancio del progetto “Promozione della qualità nell’ambito dei servizi alla persona, per migliorare il profilo professionale degli assistenti sociali e la loro formazione teorico-pratica di base e continua”, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna e svolto dall’Università di Sassari (Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali) nel triennio 2017-2019. La sinergia che si è creata tra Regione, Università, Ordine professionale, Terzo settore ed Enti territoriali, rappresenta un esempio di welfare regionale attento alle esigenze riflessive delle professioni sociali.
978 88 351 0510 7
Servizio sociale e comunità responsabile. Pratiche e strumenti per una formazione di qualità / PIGA, Maria Lucia. - (2019).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/232856
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact