Dalla microfisica dei poteri datoriali alla metafisica del diritto del lavoro