La ricerca sul progetto di architettura si focalizza solitamente sulla città densa. La centralità della città si è costruita in tappe successive, attra- verso passaggi che hanno lasciato un’impronta duratura nel pensiero sul progetto, come la grande inurbazione durante Rivoluzione Industriale, il progetto della metropoli del Moderno fino, in tempi più recenti, alla teo- rizzazione della Bigness. Questo percorso ha conosciuto pochi momenti di crisi, prodotti da visioni critiche come il Disurbanismo sovietico, o da con- dizioni particolari come il restringimento dei centri urbani in seguito alla deindustrializzazione, o ancora da teorie di breve durata come l’idea che la connessione attraverso infrastrutture digitali ridimensionasse l’impor- tanza della prossimità fisica. Ma ogni volta la città densa è tornata al centro della riflessione, anche sulla scorta del fatto che il numero di abitanti delle città è in continua crescita. Nonostante ciò, un numero comunque alto di persone continua a vivere fuori delle grandi città, in sistemi territoriali a bassa densità che vengono sempre più trascurati dalla riflessione sul progetto. Questo articolo pro- va a fissare alcuni punti per una riflessione sul tema, derivati da alcune esplorazioni progettuali e didattiche principalmente condotte in una re- gione con densità di popolazione tra le più basse dell’Europa occidentale, la Sardegna. Il punto centrale è la ricerca dell’appropriatezza rispetto al contesto, guidata da un approccio critico e non da un desiderio di nor- malizzazione, né rispetto alle forme della città densa, né rispetto a quelle dell’architettura vernacolare. Si individuano così alcune caratteristiche del progetto di architettura che possono essere declinate in maniera specifica nel progetto dello spazio nella bassa densità. Lo scopo di questo lavoro è quindi quello di riportare l’attenzione sulle possibilità che il progetto di architettura offre come generatore di sistemi di relazioni, che permettano a chi abita i luoghi della bassa densità uno stile di vita a un tempo contem- poraneo e aderente al contesto in cui si svolge la vita quotidiana.

Elementi di appropriatezza Il progetto di architettura nei territori a bassa densità insediativa / Spanedda, Francesco. - (2018), pp. 166-183.

Elementi di appropriatezza Il progetto di architettura nei territori a bassa densità insediativa.

Francesco Spanedda
2018

Abstract

La ricerca sul progetto di architettura si focalizza solitamente sulla città densa. La centralità della città si è costruita in tappe successive, attra- verso passaggi che hanno lasciato un’impronta duratura nel pensiero sul progetto, come la grande inurbazione durante Rivoluzione Industriale, il progetto della metropoli del Moderno fino, in tempi più recenti, alla teo- rizzazione della Bigness. Questo percorso ha conosciuto pochi momenti di crisi, prodotti da visioni critiche come il Disurbanismo sovietico, o da con- dizioni particolari come il restringimento dei centri urbani in seguito alla deindustrializzazione, o ancora da teorie di breve durata come l’idea che la connessione attraverso infrastrutture digitali ridimensionasse l’impor- tanza della prossimità fisica. Ma ogni volta la città densa è tornata al centro della riflessione, anche sulla scorta del fatto che il numero di abitanti delle città è in continua crescita. Nonostante ciò, un numero comunque alto di persone continua a vivere fuori delle grandi città, in sistemi territoriali a bassa densità che vengono sempre più trascurati dalla riflessione sul progetto. Questo articolo pro- va a fissare alcuni punti per una riflessione sul tema, derivati da alcune esplorazioni progettuali e didattiche principalmente condotte in una re- gione con densità di popolazione tra le più basse dell’Europa occidentale, la Sardegna. Il punto centrale è la ricerca dell’appropriatezza rispetto al contesto, guidata da un approccio critico e non da un desiderio di nor- malizzazione, né rispetto alle forme della città densa, né rispetto a quelle dell’architettura vernacolare. Si individuano così alcune caratteristiche del progetto di architettura che possono essere declinate in maniera specifica nel progetto dello spazio nella bassa densità. Lo scopo di questo lavoro è quindi quello di riportare l’attenzione sulle possibilità che il progetto di architettura offre come generatore di sistemi di relazioni, che permettano a chi abita i luoghi della bassa densità uno stile di vita a un tempo contem- poraneo e aderente al contesto in cui si svolge la vita quotidiana.
9788891768674
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/205178
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact