Il contributo vuole misurare la portata dell'estendibilità della teoria della riproduzione di Bourdieu alla genesi degli Stati-Nazione latino-americani, a partire dal caso paradigmatico del Messico. Attraverso gli strumenti teorici dell'autore francese, si vuole nello specifico analizzare come il campo istituzionale scolastico sia stato, e continui tutt'ora ad essere, un contesto strategico del conflitto fra Stato e società indigene, producendo due effetti paralleli e contraddittori: da una parte la 'riproduzione nazionale' di diseguaglianze sociali sulla base di differenze culturali (etno-linguistiche); dall'altra la 'riproduzione locale' di forme di resistenza a partire dall'appropriazione di strumenti simbolici nazionali (la scritture, le categorie dell'identità etc.). Sul piano epistemologico il saggio problematizza l'impianto teorico di Bourdieu nelle sue pretese di universalità, mettendo in questione parallelamente il 'paradigma 'interculturale' attraverso il quale si rappresenta oggi, in contesti nazionali ed istituzionali, la presenza di società indigene e si negoziano le loro rivendicazioni

La scuola, gli indigeni e lo Stato in America Latina, ovvero Bourdieu e la riproduzione inceppata / Talle', Cristiano. - 1:(2010), pp. 43-68.

La scuola, gli indigeni e lo Stato in America Latina, ovvero Bourdieu e la riproduzione inceppata

Cristiano Tallè
2010

Abstract

Il contributo vuole misurare la portata dell'estendibilità della teoria della riproduzione di Bourdieu alla genesi degli Stati-Nazione latino-americani, a partire dal caso paradigmatico del Messico. Attraverso gli strumenti teorici dell'autore francese, si vuole nello specifico analizzare come il campo istituzionale scolastico sia stato, e continui tutt'ora ad essere, un contesto strategico del conflitto fra Stato e società indigene, producendo due effetti paralleli e contraddittori: da una parte la 'riproduzione nazionale' di diseguaglianze sociali sulla base di differenze culturali (etno-linguistiche); dall'altra la 'riproduzione locale' di forme di resistenza a partire dall'appropriazione di strumenti simbolici nazionali (la scritture, le categorie dell'identità etc.). Sul piano epistemologico il saggio problematizza l'impianto teorico di Bourdieu nelle sue pretese di universalità, mettendo in questione parallelamente il 'paradigma 'interculturale' attraverso il quale si rappresenta oggi, in contesti nazionali ed istituzionali, la presenza di società indigene e si negoziano le loro rivendicazioni
9788879755009
La scuola, gli indigeni e lo Stato in America Latina, ovvero Bourdieu e la riproduzione inceppata / Talle', Cristiano. - 1:(2010), pp. 43-68.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11388/294473
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact